Agrippina, Greppina, Chaise Longue: nomi diversi per la stessa poltrona

Agrippina, Greppina, Chaise Longue e l’italiano Cislonga sono nomi diversi che vengono utilizzati per indicare la stessa poltrona. Stiamo parlando di quel tipico divanetto allungato, per certi versi simile al canapè, ma provvisto di un solo appoggio rialzato dove poggiare la testa o comunque la parte superiore del busto. Ovviamente, nel corso dei decenni questo complemento di arredo è stato oggetto di rivisitazioni stilistiche ed estetiche. Oggi, alcuni modelli particolarmente moderni, concorrono anche a determinare l’arredamento di Spa, centri benessere e studi di psicologi.

Dall’Agrippina alla Chaise Longue ma la poltrona è la stessa

Perché questa particolare poltroncina viene chiamata in così tanti modi?

Partiamo col dire che ai tempi della Grecia Antica questo divanetto era una seduta principalmente usata da filosofi e studiosi e da lì venne introdotta nel mondo romano, dove venne definita Longa, proprio per la sua lunghezza.

Dal predetto termine romano derivò l’appellativo francese Chaise Longue (per l’appunto sedia lunga) che, a sua volta, ispirò l’altra definizione italiana di Cislonga.

La definizione Agrippina, invece, deriva dal fatto che la forma è simile a quella realizzata per la statua di Flavia Giulia Elena, madre di Costantino I, custodita nei Musei Capitolini e per molti secoli creduta per sbaglio la raffigurazione della stessa Agrippina.

Approfittane per approfondire la conoscenza di altre sedie storiche.

Cislonga Poltrona

I commenti sono chiusi.